Vera Haller

Vera Haller

La storia del Fondo Haller di Mezzovico-Vira

 

Nelle volontà testamentarie, la Haller aveva donato la sua collezione e la casa-atelier alla città di Zurigo, sua città d’adozione, dove aveva installato il suo primo atelier dal 1939 ca. agli inizi degli anni ‘60. Il Municipio di Mezzovico-Vira, presieduto da Walter Canepa, s’interessò subito all’eventuale acquisto di tutta la collezione, contattando la città sulla Limmat. Per motivi di politica culturale interna, il Muncipio di Zurigo rinuncia al lascito e successivamente Egas Luis Ferrera, unico erede della pittrice, è disposto a vendere l’intera opera artistica. Il 13 luglio 1992 il Consiglio comunale di Mezzovico–Vira concede il credito per l’acquisto della collezione e accetta la donazione della casa-atelier.

 

Da allora, come auspicato anche dall’erede, il Municipio si è moralmente impegnato a valorizzare e divulgare l’opera artistica della Pittrice Vera Haller. Come primo passo, nel 1995 promuove un interessante studio confluito nel catalogo Vera Haller Pittrice curato da Federica Branca-Masa e Luca Patocchi, che illustra 120 opere selezionate tra le 330 che costituiscono l’insieme dell’opera pittorica di proprietà del Comune di Mezzovico-Vira.

Posa targa nel vicolo presso la casa di Vera Haller, futuro “Vicolo Vera Haller”

Piaza du Buteghin
6805 Mezzovico-Vira

tel. 091 935 97 40
fax. 091 946 34 48

comune@mezzovico-vira.ch
www.mezzovico-vira.ch

www.ti.ch
www.admin.ch
www.ch.ch
www.parlament.ch

 

 

© www.mezzovico-vira.ch – credits
Aggiornamento pagina: 28.02.2020

È ufficialmente stata rilasciata e pubblicata sia
per i sistemi ios che android l'applicazione
ufficiale di Mezzovio-Vira.
Scaricatela subito per essere sempre informati
su quanto capita nel nostro Comune.

Scarica l'APP per IPhone

Scarica l'APP per Android