..
Cenni storici
..

450 dc

Il IV Vescovo di Como (St. Abbondio) evangelizzò gli abitanti della Val Carvina in cui si trova Mezzovico-Vira.

 

882 dc

Le terre appartennero al contado rurale di Seprio.

 

1194 - 1285

Il comune torna alla sovranità di Como con le famiglie nobili Rusca/Rusconi e Della Torre/Torriani.

 

1315

Una pergamena autentica scritta in latino gotico datata 21.08.1315 precisa il pagamento di tributi degli uomini di Mezzovico-Vira a Como.

 

1426

Un documento datato 27.02.1426 indica che il comune è ora terra del Duca di Milano, ma per giustizia sottoposto al Capitano di Vallugano.

 

1591

Visita del Vescovo di Como Niguarda. Il comune conta 775 abitanti.

 

1636

Ondata di peste bubbonica. Grazie alle misure adottate dalla vicinanza (una specie di governo dei tempi nostri), vi sono meno decessi che nelle zone limitrofe.

 

1798

Mezzovico-Vira diventa parte del Dipartimento di Lugano Repubblica Elvetica.

 

1799

Le terre sono devastate dal passaggio delle truppe del generale russo Souwarov.

 

1803

In data 19.02.1803 Mezzovico-Vira diventa uno degli allora 268 comuni ticinesei.

 

1800 - 1940

Periodo caratterizzato da forte emigrazione verso diversi paesi in particolare Francia, Italia, Nord e Sud America, per esercitare i più svariati mestieri, muratori, braccianti, pittori, gessatori, minatori, ecc. Forti tassi di mortalità a causa soprattutto di carestie e malattie varie (specie i bambini erano le principali vittime, a causa della scarsità di medicinali).

 

1940 - oggi

1Il servizio Lento ma graduale passaggio da un'economia di stampo rurale ad una industriale-artigianale. Mentre fino agli anni 40/50 la maggior parte della popolazione esercitava l'attività di contadino, in seguito si assiste al fenomeno dell'urbanizzazione e industrializzazione, aprendo le porte a nuove forme di sostentamento e di lavoro. Ecco quindi nascere la figura degli operai di fabbrica o degli impiegati nel settore terziario. I giovani, che una volta lavoravano nei campi, proseguono ora, nella stragrande maggioranza dei casi i loro studi.

Mezzovico-Vira ha in questi ultimi decenni conosciuto un notevole sviluppo industriale, grazie anche alla sua favorevole posizione vicino alle principali arterie di comunicazione, sia strade che ferrovia.

La popolazione è sempre in graduale aumento e si situa attorno alle 1350 unità. Mezzovico-Vira offre attualmente, nelle industrie del paese, circa 2980 posti di lavoro (dato 31.12.2017).
 
A partire dagli anni 60 sono state portate a compimento le principali opere pubbliche: ultime in ordine di tempo il centro comunale con la "Piaza du Buteghin", il Centro comunale per la raccolta dei rifiuti (completamente rinnovato e ampliato nel 2011),  la realizzazione del parco giochi (anche lui rinnovato completamente nel 2010) il risanamento idrico della zona industriale, la riqualifica della zona "La Cuntrada", la "Piazza di Vira" (inaugurata il 13.06.2009), la manutenzione straordinaria della Scuola infanzia (2009), la messa in sicurezza dei riale di Vira (2011); la sostituzione delle condotte acqua potabile e canalizzazione tra le rotonde San Mamete e chiosco (2011), la prima fase di ammodernamento dell'acquedotto (iniziata nel 2011 e che si protrarrà su più anni), la valorizzazione e sistemazione della Cappella di San Giuseppe all'entrata di Vira (2011), la realizzazione della mensa e del doposcuola nella ex Scuola di Vira (2012).
 
Nel 2014 è stata completata la sistemazione del cimitero di Vira ed è stato pure portato a termine il restauro delle cappelle. Il 2014 ha visto anche la posa dei numeri civici, ormai una necessità di tutti.
 
Per la viabilità possiamo segnalare la realizzazione del posteggio "Gesora" (unitamente ai contenitori interrati), importante tassello cardine della mobilità; ed è stata finalmente introdotta la "zona 30" con le relative porte d'entrata su tutto il territorio, mediante interventi mirati a ridurre la velocità veicolare sulle varie arterie comunali.
 
Verso fine 2014 è stata completata anche la valorizzazione del comparto sotto la bella Chiesa di S.Abbondio a Mezzovico. Con la regia dell'UTC sono stati realizzati diversi interventi di miglioria che hanno portato ad un risultato elegante e consono all'importanza della zona. Il nuovo selciato, i muri a secco e l'illuminazione hanno dato un tocco suggestivo al comparto.
 
Nel 2015 sono stati finalmente realizzati gli attraversamenti della strada cantonale all'altezza dei centri commerciali; un'esigenza molto sentita a tutela della sicurezza dei pedoni.
 
Sono terminati nel 2016 gli importanti lavori per le opere di premunizione e sistemazione dei riali sul territorio comunale, onde adeguare le camere di ritenzione in caso di forti pioggie ed evitare spiacevoli allagamenti come purtroppo capitato in passato.
 
Pure nel 2016 è stato ultimato il  magazzino comunale nella zona del cavalcavia in sostituzione delle ormai fatiscenti baracche in metallo. Questo edificio, interamente concepito dall'UTC, contiene anche degli spazi a disposizione delle società locali per lo stoccaggio del loro materiale.
 
Nel 2015 è pure stato effettuato un aggiornamento dell'impiantistica interna del Centro Comunale dopo quasi 20 anni dalla sua inaugurazione. Le mutate esigenze tecnologiche e l'accresciuta sensibilità ambientale hanno portato ad un rifacimento dell'impianto di riscaldamento ormai vetusto, dell'illuminazione interna e di alcuni sistemi di raffreddamento, il tutto si concluderà con il tinteggio completo dell'edificio.
 
Nel 2015 è pure stato realizzato il Park & Rail in collaborazione con le FFS SA nella zona della Stazione di Mezzovico. L'intervento è stato fortemente voluto per incentivare l'uso dei mezzi pubblici e per colmare l'accresciuta esigenza di posteggi per i pendolari. L'intervento permette inoltre di dare decoro alla zona con l'eliminazione dei cosiddetti posteggi selvaggi.
 
Nel 2016 è stato presentato alla popolazione, dopo anni di inteso e certosino lavori, il volume del repertorio toponomastico su Mezzovico-Vira, una importante testimonianza per le future generazioni.
 
Nel 2017 è stato portato a termine il rifacimento e la sistemazione del campo da calcio mentre sono iniziati ufficialmentei lavori di recupero delle selve castanili.
 
Nel 2017 è pure stata realizzata la piccola biblioteca "Girolibro" nella cabina telefonica in disuso presso il Centro comunale, grazie ad un progetto del nostro Ufficio tecnico realizzato poi dalla squadra esterna.
 
Sempre nel 2017 è stato presentato alla popolazione il Piano energetico comunale (PEco) che prevede diverse misure di accompagnamento in materia energetica per una migliore gestione delle risorse.
 
La posa dei contenitori interrati è proseguita anche nel 2017 con la realizzazione della nuova postazione in Via La Munda che è pienamente operativa con contenitori RSU - carta - vetro.
 
Altri importanti lavori prenderanno il via a breve o sono in fase di studio come la realizzazione del nuovo bacino d'accumulazione per l'approvviagionamento idrico, la sistemazione del cimitero di Mezzovico, la revisione del Piano regolatore comunale, la terza sezione di Scuola dell'infanzia, la mensa e il locale multiuso, la valorizzazione dei nuclei. E' inoltre in fase di redazione un libro sul Comune di Mezzovico-Vira che ripercorrerà la sua storia presentando molti aspetti inediti.
 
Nel 2018 inoltre si dovrà rendere operativo il nuovo regolamento raccolta rifiuti a seguito del principio della tassa sul sacco voluto dalla popolazione in votazione popolare e che entrerà in vigore in tutto il Cantone a partire dal 01.01.2019.
 
Si sta inoltre procedendo con le autorità cantonale e il gestore alla valorizzazione della discarica Petasio dopo la sua chiusura mentre si proseguirà con il completamento del PGS con l'esecuzione delle ultime tratte mancanti per poi potere procedere al prelievo obbligatorio dei contributi obbligatori previsti dalla legge.
 
..